Il Tempio del Valadier, il gioiello nascosto nella roccia
Art & Culture Architecture & Design

Il Tempio del Valadier, il gioiello nascosto nella roccia

Tempio del Valadier,Italia

Il Tempio del Valadier, il gioiello nascosto nella roccia

Il Tempio del Valadier è una splendida opera di architettura neoclassica situata nei pressi di Genga, un incantevole borgo della provincia di Ancona, nelle Marche. Si tratta di un piccolo rifugio spirituale dedicato alla Vergine Maria, incastonato all’interno di una grotta carsica sotterranea del Parco naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi



Sin dal X secolo, questa grotta veniva utilizzata dalla popolazione come nascondiglio per sfuggire alle invasioni provenienti dall’Ungheria. Il Tempio, voluto da Papa Leone XII su progetto del famoso architetto Giuseppe Valadier, fu costruito nel 1828 come un autentico “Refugium Peccatorum” dedicato ai cristiani richiedenti il perdono di Dio.



La chiesa fu interamente realizzata in blocchi di travertino su pianta ottagonale e mostra un tetto a cupola ricoperto da lastre di piombo. Al suo interno era posta la statua della Madonna col Bambino: una splendida opera in marmo, scolpita dalla bottega di Antonio Canova, oggi sostituita con una copia per ragioni di sicurezza. L’originale è esposto presso il Museo di Arte Sacra di Genga.



Accanto al Tempio Valadier si trova anche l’Eremo di Santa Maria Infra Saxa, un antico monastero risalente al 1029, dove vivevano in clausura le monache benedettine. Per raggiungere il Tempio si può percorrere la strada che dalle Grotte di Frasassi arriva al paesino di Genga e poi proseguire per una salita di 700 metri a piedi. Una piccola fatica che sarà ricompensata dalla bellezza di uno dei luoghi tra i più straordinari e affascinanti d’Italia.



#Monastery-temple